Home Hantavirus Come proteggersi dalle infezioni da Hantavirus
Hantavirus

Come proteggersi dalle infezioni da Hantavirus

Le malattie da hantavirus sono infezioni virali, trasmesse all’uomo dai roditori, selvatici e domestici. Le persone si infettano per contatto diretto con le feci, la saliva o l’urina dei roditori infetti o per inalazione del virus presente negli escreti dei roditori. I casi umani di infezione da hantavirus generalmente si verificano nelle aree rurali (foreste, campi, fattorie, ecc.), dove si possono ritrovare i roditori portatori del virus. Pertanto i luoghi polverosi infestati da roditori devono essere considerati a rischio.

Ecco alcune raccomandazioni:

  • evita l’esposizione ai roditori e alle loro escrezioni: controlla che i roditori non possano entrare nelle tende o negli alloggi e proteggi i cibi da una eventuale contaminazione da parte di roditori
  • evita il contatto con polvere e suolo contaminato da escreti di roditori. Quando pulisci aree contaminate da escrezioni di roditori evita il generarsi di aerosol, utilizzando disinfettanti liquidi. Si raccomanda di indossare guanti di gomma quando si effettuano le pulizie
  • se sei affetto da altre condizioni patologiche, utilizza una mascherina per evitare di respirare polvere contaminata
  • applica corrette misure igieniche, quali lavarsi le mani con acqua e sapone dopo il contatto con polvere o suolo potenzialmente contaminato
  • se compaiono sintomi compatibili con un’infezione da hantavirus quali: mal di testa, vertigini, brividi, febbre, dolori muscolari, nausea, vomito, dolori addominali, diarrea, seguiti da insorgenza improvvisa di disturbi respiratori e ipotensione, rivolgiti immediatamente al medico, e informa il medico. Il rischio di infezione può permanere dopo l’eliminazione dei roditori, perché alcuni hantavirus sono molto resistenti nell’ambiente.